Pesce fresco direttamente… dal congelatore, nei guai pescheria gallipolina
venerdì 12 ottobre 2012

È costata cara ad una pescheria di Gallipoli la “furbata” di vendere pesce congelato senza indicare il trattamento di conservazione traendo così in inganno i consumatori. Mille e cinquecento euro la sanzione che i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno comminato al titolare dell’esercizio, dopo aver ritirato il prodotto dal bancone.

Il pescato, fra l’altro, era esposto in confezioni diverse da quelle originali usate dal produttore, tanto da comprometterne le qualità nutrizionali.