Sbarco di migranti a Torre Vado: rintracciati in 33
giovedì 11 ottobre 2012
Giunti nottetempo, sono stati ritrovati in buone condizioni di salute.

Trentatre, forse di più, costretti ad arrivare col buio sulle nostre coste per tentare di sfuggire ai controlli dei militari.
È una storia oramai ben conosciuta quella dei migranti, spesso in arrivo da zone disastrate o di guerra, che tentano di ricostruirsi una vita in Occidente giungendo su barconi di fortuna.
Questa volta arrivano dal Pakistan, o almeno così sembrerebbe. Tutti uomini, in buona salute, sono stati ritrovati tra Torre Vado e Torre Pali dalla Guardia di Finanza, cui era giunta la segnalazione intorno alla mezzanotte. Questa mattina sono stati trasferiti presso il Centro di Prima accoglienza Don Tonino Bello di Otranto per essere rifocillati e per le rituali procedure di identificazione.
Ancora nessuna traccia degli scafisti o del natante.