Notte di sbarchi: in 26 sulle coste salentine
lunedì 1 ottobre 2012
Tra loro donne e bambini. Ritrovati già a terra, nessuna traccia degli scafisti.

Questa volta il teatro degli sbarchi è stato il litorale di Nardò, probabilmente la costa tra Santa Caterina e Porto Selvaggio. I migranti, in 26, sono stati rintracciati già sulla costa, mentre uscivano dalla boscaglia. Era l’alba quando la loro presenza è stata segnalata da automobilisti di passaggio che hanno notato i gruppetti di disperati che si aggiravano, disorientati, alla ricerca di una meta.  Non si sa quante persone effettivamente siano sbarcate, dal momento che il gruppo si era disperso, per questo le ricerche sul territorio continuano. Nessuna traccia invece del natante e degli scafisti, che hanno fatto in tempo a prendere il largo con le tasche piene dei soldi dei migranti disperati, alla ricerca di una vita migliore.
Provenienti dal medio oriente, sedici uomini, sei bambini e quattro donne, sono adesso in attesa di essere trasferiti nel centro Don Tonino di Otranto.