SOS in mare: a Gallipoli precipita un idrovolante
venerdì 28 settembre 2012

Un piccolo idrovolante di Legambiente è stato soccorso questo pomeriggio nelle acque gallipoline.

Il velivolo stava sorvolando la zona del litorale per una serie di monitoraggi ambientali quando, forse, un'avaria al motore gli ha fatto perdere quota ed è stato costretto ad un ammaraggio di emergenza. È accaduto oggi, intorno alle 13, a nord di Gallipoli. La chiamata di emergenza, giunta via radio sul canale 16 presso la Sala Operativa della Guardia Costiera, ha immediatamente fatto scattare l’allarme ed è stato inviato in zona il battello pneumatico veloce GC A 90.

Il pilota e l'unico passeggero a bordo non hanno, fortunatamente riportato gravi ferite e sono stati immediatamente assistiti dal personale medico del 118.

Le operazioni di recupero del mezzo non sono state facili, ma si è riusciti, anche con l'aiuto di una gru, a portare il piccolo aereo a terra, nel porto gallipolino. L'aereo, per motivi ancora da stabilire, ha avuto un problema quando si trovava, in linea d'aria, di fronte alla località “Fontanelle”; quindi, nella manovra di emergenza si è capovolto, facendo temere il peggio. Le imbarcazioni della capitaneria di porto, dopo l'S.O.S. lanciato dallo stesso pilota, hanno tratto in salvo i due, che, in quel momento, si trovavano bloccati all'interno dell'abitacolo.

L’esperienza e la tempestività dell’intervento dei militari della Guardia Costiera ha scongiurato un possibile inquinamento causato dallo sversamento degli idrocarburi presenti a bordo del velivolo mediante le operazioni di recupero del mezzo.

Il Comandante del velivolo è stato deferito all’autorità giudiziaria ed il velivolo sequestrato al fine di accertare le responsabilità e le cause dell’incidente.