Rapine in banca: arrestata la banda del taglierino
giovedì 27 settembre 2012
I colpi in tre banche di Lecce. Incastrati dalla videosorveglianza.

Tra fine agosto e i primi di settembre avrebbero messo a segno tre colpi in tre diverse banche leccesi: il 22 agosto alla Carime di via Gabriele D'Annunzio, il 7 settembre alla Carige di via Oberdan e il 10 settembre all’Arditi Galati di via San Cesario. Con questa accusa sono stati fermati oggi i due presunti autori di quelle rapine all’arma bianca. Si tratta di Mauro Manicardi, 41enne, genovese residente a Lecce e Antonio Conte, 27enne salentino. Ad incastrarli le registrazioni della videosorveglianza. L’elemento comune tra i colpi sarebbe stato il modus operandi, in tutti i casi infatti i rapinatori minacciarono clienti e impiegati con una lama, un taglierino o un coltello. Ulteriori elementi a carico dei sospettati sono arrivati dalle perquisizioni, grazie alle quali sono stati trovati i pantaloni, le scarpe e gli occhiali usati durante le rapine. Inoltre nell'auto di uno dei due è stato trovata della droga, in particolare 150 grammi di eroina e 5 di cocaina.