Notte Bianca, irregolari il 90% degli esercenti
domenica 23 settembre 2012
Controlli serrati alla Notte Bianca leccese da parte dei finanzieri del Comando Provinciale di Lecce in materia di contraffazione, ricevute fiscali e spaccio di droga.

Dalle 21 di ieri le strade di Lecce sono state setacciata. Il piano di intervento ha portato ad effettuare 53 controlli nei confronti di ambulanti presenti agli angoli delle strade per gli eventi, e degli esercizi commerciali a posto fisso quali bar, pizzerie, ristoranti, pub, gelaterie, negozi di bigiotteria, di souvenir e abbigliamento.

Il bilancio dei controlli è purtroppo negativo, con la costatazione di 46 irregolarità (pari al 87 %) per mancata emissione dello scontrino e della ricevuta fiscale, le sanzioni amministrative ammontano ad un totale di 23.736 euro.

A due commercianti è stata contestata la mancata installazione del misuratore fiscale.

Un ambulante di prodotti di bigiotteria, in particolare, è stato scoperto mentre rilasciava scontrini non fiscali utilizzando un bollettario di Fatture/Ricevute fittizio.

Durante i controlli per contrastare la vendita di prodotti contraffatti, sono state sequestrate decine di borse contraffatte recanti il marchio di note griffes.

L’unità cinofila della Guardia di Finanza, invece, supportata dalle pattuglie 117 della Compagnia di Lecce e di Otranto, è stata impiegata per i controlli antidroga effettuati nei punti di maggiore afflusso di visitatori quali la Stazione Ferroviaria e i parcheggi di interscambio.

 
Le Fiamme Gialle, grazie al cane antidroga “Tasky” hanno segnalato al Prefetto un ventenne tarantino, trovato in possesso di dosi di hashish e marijuana detenuta per uso personale.