In visita agli amici, tenta di rubare una bicicletta dal condomino
sabato 22 settembre 2012

Era andato a trovare degli amici a Tricase, ma all’uscita del condominio ha pensato di non tornarsene a casa a mani vuote. È finita male la visita di cortesia di Roberto D’Amato, 22enne di Supersano bloccato da alcuni condomini nell’atto di appropriarsi di una bicicletta parcheggiata nelle cantine del palazzo.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, hanno arrestato, per tentato furto in abitazione, Roberto D’Amato, 22enne di Supersano. Nella tarda serata di ieri alla Centrale Operativa della Compagnia di Tricase è giunta, tramite il Numero Unico Europeo di Emergenza 112, una richiesta d’intervento per un furto in atto a Tricase.

Ad aver sventato il tentativo di furto, nella serata di ieri, uno dei condomini appena rientrato a casa. Posteggiata l’autovettura l’uomo ha sentito dei rumori sospetti venire dal lato del garage in cui vi è il corridoio delle cantine, accessibile dall’interno dell’autorimessa. Insospettito ha acceso la luce del posteggio, fino a quel momento completamente al buio, giusto in tempo per vedere un giovane che, approfittando dell’oscurità, tentava di allontanarsi dalle cantine portando con sé una bicicletta: era quella del suo nipotino. Spaventato ed allarmato ha subito gridato richiamando l’attenzione dei coinquilini, immediatamente accorsi. Quindi sono stati  informati i Carabinieri della Compagnia di Tricase. In poco meno di cinque minuti sul posto è giunta una gazzella dell’Aliquota Radiomobile che si è trovata davanti, all’interno dell’area condominiale, tre, quattro uomini in piedi che controllavano un ragazzo seduto a pochi centimetri da loro.

Interrogato circa il motivo della sua presenza nel luogo e, soprattutto, del possesso di una bicicletta non sua, il giovane ha dato risposte poco convincenti e contraddittorie.

Giunti in caserma si è accertato che il 22enne, dopo essere andato a trovare alcuni amici aveva deciso, al momento di andarsene, di passare nelle cantine condominiali per appropriarsi della due ruote

Il 22enne è stato dichiarato in arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.