Alla Capitaneria di Otranto arriva Miriello
sabato 22 settembre 2012

Il Tenente di Vascello Francesco Amato concluderà domenica il suo mandato alla guida dell’Ufficio Circondariale Marittimo della Guardia Costiera di Otranto, al termine di un’attività di comando durata oltre un anno.

Al suo posto subentra il Tenente di Vascello Gian Marco Miriello, nato a Formia, laureato in giurisprudenza e proveniente dalle Capitanerie di porto di Gaeta e di Torre del Greco, dove ha ricoperto incarichi di natura tecnico operativa e si è specializzato sia nel settore della sicurezza della navigazione che in quelli della security e del diritto internazionale marittimo.

Già da lunedì il Tenente di Vascello Amato andrà a ricoprire un delicato incarico al terzo reparto del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto a Roma, riguardante la pianificazione ed il coordinamento nazionale delle operazioni in mare.

La tradizionale cerimonia formale del “passaggio di consegne” si è tenuta ieri, nella cornice del porto di Otranto, alla presenza di tutte le più importanti autorità locali.

Dopo aver ricordato il compianto Sottocapo di seconda classe Antonio Ciardo, il Comandante Amato ha espresso grande apprezzamento per la collaborazione offerta da tutte le istituzioni locali nelle attività compiute per la salvaguardia della vita umana in mare e per la tutela dell’ambiente marino ed in generale dell’utenza del mare.

Il Comandante Miriello, prendendo la parola, ha poi espresso il sentimento di orgoglio per l’assunzione dell’incarico e di ringraziamento per quanto svolto da Amato.

Il Capo del Compartimento Marittimo di Gallipoli Giacomo Cirillo ed il Sindaco di Otranto Luciano Cariddi hanno infine elogiato il Comandante Amato per tutto quanto fin ora svolto, confidando in una felice prosecuzione con la direzione del nuovo Comandante.