Tenta il suicidio al “Fazzi”, 35enne salvata per miracolo
domenica 19 agosto 2012

Voleva mettersi in contatto con una persona di fiducia la 35enne che nella mattinata di ieri ha minacciato di togliersi la vita gettandosi dal sesto piano dell’ospedale leccese.

Il racconto della ragazza all’operatore del 113 è durato abbastanza per salvarle probabilmente la vita.

Originaria della Provincia, la donna in evidente stato di agitazione si trovava nel nosocomio in quanto ricoverata per nel reparto psichiatria in regime di trattamento sanitario volontario, potendo muoversi quasi liberamente per spostamenti limitati all’interno dell’edificio.

Durante la telefonata la ragazza avrebbe minacciato di gettarsi dall’edificio se la persona da lei cercata non fosse stata fatta arrivare al più presto.

A quel punto è iniziata una corsa contro il tempo degli agenti di una volante e del posto fisso che arrivati al sesto piano hanno cercato di dissuadere la donna, all’apparenza molto alterata.

La svolta è arrivata quando, alla richiesta di una sigaretta, la 35enne, è scesa dal davanzale per recuperare il pacchetto gettato appositamente nei pressi: tre poliziotti sono scattati verso di lei immobilizzandola e mettendola al sicuro.


La donna al momento è sotto osservazione.