Osti: "Resto a Lecce se..."
venerdì 6 luglio 2012

Tutto in ghiaccio, tutto congelato. E ci vuole, di questi tempi, in cui Caronte mette a dura prova il Salento con la sua afa. Battute a parte, il destino dell’ormai ex ds Carlo Osti potrebbe decidersi dopo il processo relativo al calcioscommesse, che dirà in quale categoria il Lecce disputerà la stagione 2012/2013. Nella giornata di oggi, la stampa locale ha riportato le parole del patron Savino Tesoro che, dopo l'incontro di ieri, affermava che il ds di Vittorio Veneto sarebbe la prima scelta se il Lecce giocasse il campionato cadetto.

Lo stesso Osti conferma tutto ciò ai nostri microfoni: “Confermo quando detto sui giornali. Dobbiamo aspettare il termine della questione calcioscommesse. Se il Lecce restasse in B, andremo alla ricerca dell’accordo”. Tutto ancora in stand-by perciò, anche se la volontà dell’ex dirigente dell’Atalanta è chiara, tanto da non avere avuti discorsi con altri club: Con gli altri club non ho nulla in piedi. A me il Lecce interessa molto, ma dipende tutto dalla categoria”. 

Alberto Casavecchia


(fonte: Salentosport.net)