Botte alla madre per la droga. Arrestato minorenne
mercoledì 4 luglio 2012
I genitori subivano da tempo le angherie del figlio.
Minacciava la madre per ottenere dei soldi per la droga. Per questo ieri pomeriggio, a Nardò, i Carabinieri hanno arrestato per tentata estorsione C.G. sedicenne del posto. Non era la prima volta che la donna era costretta a subire le angherie del giovane figlio. Il ragazzo era arrivato anche alle aggressioni fisiche pur di ottenere ciò che voleva. Ieri poi, all’ennesima richiesta di duecentocinquanta euro, si è sfiorato il peggio. Al rifiuto della donna, si è scatenata la furia del giovane, che l’ha prima aggredita con una sedia, poi ha sfogato la sua rabbia contro le suppellettili di casa. A quel punto i genitori non hanno potuto far altro che richiedere l’intervento del 112. Arrivati sul posto, i militari hanno prima rintracciato il ragazzo, che si era rifugiato presso un amico, poi hanno raccolto la denuncia della madre, stanca delle continue richieste di soldi e dai comportamenti del figlio. La donna ha ammesso poi che dalla sua abitazione mancavano anche svariati monili in oro e che suo figlio, da tempo, fa uso di sostanze stupefacenti. Il ragazzo, su indicazioni del sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica del Tribunale per i Minorenni di Lecce, è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di Monteroni.