Ladro con il "vizio" di rubare in casa di poliziotti: in manette 45enne
mercoledì 12 febbraio 2020
In due episodi è stato colto in flagrante dai padroni di casa: l'ultima il 7 febbraio scorso è stato videoripreso ed è finito in carcere. 

Topo d'appartamento con il “vizio” di rubare in casa di poliziotti, viene riconosciuto da un video fatto dalla vittima e arrestato. In manette Giampiero Martino, 45enne originario di Manduria ma residente a Lecce, già noto per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanza stupefacente, momentaneamente affidato in prova ai servizi sociali.

Nella giornata del 7 febbraio scorso, un agente della Polizia di Stato in servizio alla Questura di Bari ha sorpreso nella propria abitazione un ladro che, impossessatosi di argenteria e oro, tentava la fuga dal terrazzo. L'agente riesce a bloccarlo e a farsi restituire il maltolto ma è costretto a lasciarlo andare perché deve soccorrere la moglie colta da malore per il forte spavento.

Il poliziotto, in servizio presso il Gabinetto regionale della Polizia Scientifica, nonostante la concitazione del momento, è riuscito a videoriprendere il ladro con il cellulare: invia quindi le immagini della video ripresa ai colleghi della Questura di Lecce contestualmente alla denuncia di tentato furto.

I colleghi della Sezione Volanti, una volta visionati i filmati, riescono a riconoscerlo: il 45enne era già stato denunciato nel mese di settembre scorso per tentato furto sempre in casa di una poliziotta. Anche in quell’occasione è stato colto di sorpresa dal rientro inaspettato della padrona di casa, ispettore attualmente in servizio a Campobasso.

Considerati tutti gli elementi a disposizione, sentito il Magistrato di sorveglianza che ha disposto la sospensione della misura alternativa dell’affidamento in prova e l’immediata carcerazione, nella tarda mattinata di lunedì, è stato prelevato dalla sua residenza ed accompagnato presso la Casa Circondariale di Borgo San Nicola.