Intimidazione al sindaco di Soleto, bomba carta davanti allo studio da commercialista
mercoledì 12 febbraio 2020
La deflagrazione alle 23 di ieri sera in via P.Reginaldo Giuliani. 

Una bomba carta è stata fatta esplodere nella notte davanti allo studio da commercialista del sindaco di Soleto Graziano Vantaggiato. La deflagrazione, udita nell'intero abitato del Comune, è avvenuta alle 23.05 circa al civico 50 di via P. Reginaldo Giuliani. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione insieme ai militari della Compagnia di Maglie e gli agenti del Commissariato di Galatina.

Vantaggiato è stato riconfermato alla guida del Comune di Soleto nel maggio scorso e non è mai stato oggetto di intimidazioni tanto gravi.

Condanna dei sindaci della grecìa salentina:
"Esprimiamo piena solidarietà e unanime vicinanza al collega di Soleto, Graziano Vantaggiato per l’ignobile gesto intimidatorio di cui è stato vittima. Condanniamo fermamente tutti gli atti vili e inqualificabili come questo, che troppo spesso colpiscono amministratori locali impegnati in prima linea a tutela della legalità e della trasparenza. Vicende come questa rappresentano, ancora una volta, un inquietante attacco alle libertà democratiche e alla capacità di azione di chi ogni giorno con impegno, spirito di abnegazione e tra mille sacrifici, presta la sua opera per il bene delle comunità. Confidiamo in una rapida indagine che assicuri i colpevoli alla giustizia, certi che azioni come queste non fermeranno l’opposizione ostinata contro ogni tipo di violenza e prevaricazione".

“Esprimiamo vicinanza al Sindaco di Soleto e al contempo forte condanna e profonda indignazione per un atto inqualificabile, deplorevole e vergognoso che oltraggia la persona e l'intera Comunità soletana” commenta il sacerdote soletano, Don Luca Matteo.