Post gara, Liverani: "Gli errori in A si pagano". Sticchi Damiani: "Oggi saremmo salvi"
lunedì 13 gennaio 2020

Il mister: "Bene fino al gol del Parma", e sul mercato detta la lista della spesa. Il Presidente vede il bicchiere mezzo pieno: "Il girone di andata ci ha detto che ce la possiamo fare. Deiola e Donati? Hanno già fatto bene, anche in una partita difficile".

Appare in tono dimesso mister Fabio Liverani nel post-partita di Sky. Apertura su possibili arrivi di mercato: “Stiamo cercando di migliorare la squadra con qualche giocatore con caratteristiche diverse da quelli che abbiamo, specie in mezzo al campo. Ci sono le due fasi, abbiamo qualità ma delle volte facciamo fatica e non sappiamo essere attenti in fase di non possesso. Bisogna correre dietro gli avversari e non abbiamo quell’aggressività, anche per la poca esperienza generale. Il Parma è una squadra forte, noi abbiamo fatto una buona partita sino al gol, abbiamo sofferto, abbiamo contrattaccato, non abbiamo avuto paura di giocare, abbiamo fatto girare abbastanza i nostri avversari. Poi gli episodi fanno la differenza, abbiamo preso gol con palla nostra in uscita e con un loro recupero dubbio. Abbiamo perso la marcatura e questo in Serie A si paga. Quando una squadra come il Parma va sull’1-0 coi giocatori che si ritrova, specie davanti, diventa tutto più difficile”.

Questa la chiosa del tecnico giallorosso: “Sui nomi che girano? Meglio chiedere al direttore. Noi cerchiamo un difensore che vada a completare il reparto e che abbia caratteristiche diverse da Lucioni e Rossettini, poi una mezzala di grande fisicità, di quantità, che può fare, come si suol dire, ‘area-area’, e un trequartista con determinate caratteristiche che ci dia la possibilità di qualche inserimento e che mandi in porta l’attaccante con l’ultimo passaggio In questo facciamo fatica. Spero, infine, che gli infortuni siano terminati. Mi auguro di poter allenare i miei giocatori continuativamente”.

Il presidente Saverio Sticchi Damiani guarda il bicchiere mezzo pieno: “Il Lecce – riporta Il Nuovo Quotidiano di Puglia -, se il campionato fosse finito oggi, sarebbe salvo. Domenica iniziamo il girone di ritorno con il vantaggio di un punto che può essere molto importante sulla strada della salvezza”. Sul momento nero della sua squadra: “Momenti come questi in Serie A accadono anche a squadre più importanti e forti di noi, bisogna saperli vivere con grande equilibrio”.

Sul mercato: “Siccome il girone di andata ci ha detto che ce la possiamo fare – afferma il numero uno giallorosso – compiremo ulteriori sforzi sul mercato”. Sui nuovi arrivati: “Donati e Deiola hanno già fatto bene, anche in una partita difficile”.

Intanto il Lecce, tornato dall’Emilia, riprenderà ad allenarsi questo pomeriggio alle 15.30 al “Via del Mare” per preparare la prossima gara di domenica, ore 15, contro l’Inter di Antonio Conte. 

Salentosport