Razzismo e violenza contro un coetaneo: i carabinieri denunciano un 16enne
venerdì 29 novembre 2019
La vittima, lo scorso settembre, aveva denunciato l'aggressione fisica e verbale. 

“Lesioni personali pluriaggravate per aver agito per motivi abbietti o futili, con crudeltà verso le persone e per finalità di discriminazione razziale nazionale”: queste le accuse con le quali i carabinieri hanno denunciato un 16enne di Manduria. Gli accertamenti dei militari erano nati da una querela presentata il 4 settembre scorso da uno studente 17enne di origine rumena. Quest’ultimo, il 31 agosto 2019, nella località balneare San Pietro in Bevagna del Comune di Manduria, era stato discriminato per la nazionalità di origine e aveva subito un'aggressione fisica da parte del 16enne riportando ferite giudicate guaribili in 15 giorni.