Cittadinanza attiva: parte il progetto con Unisalento
venerdì 25 ottobre 2019

Venti associazioni, dieci incontri, un obiettivo: valorizzre la partecipazione dal basso per la sostenibilità ambientale nel Salento. In sette comuni della provincia di Lecce, dal 25 ottobre al 2 dicembre

Governare anche dal basso il territorio, assieme alle istituzioni, e orientarne i processi di cambiamento virtuosi per la sostenibilità ecologica: è nell’ottica della sussidiarietà e non della delega agli eletti che, per oltre un mese, il Salento si trasforma in un laboratorio di cittadinanza attiva. Da oggi, 25 ottobre, e fino al 2 dicembre, l’associazione Coppula Tisa di Tricase anima la “Gallery: un osservatorio partecipante”, coinvolgendo venti associazioni della provincia di Lecce in dieci incontri. Il progetto è risultato vincitore dell’avviso pubblico Puglia Partecipa nell’ambito della legge regionale sulla partecipazione n. 28 del 13 luglio 2017.

UniSalento studia il metodo della Gallery

L’esercizio di cittadinanza attiva che verrà messo in piedi sarà osservato dall’Università del Salento: il Dipartimento di Storia Società e Studi sull’Uomo validerà, infatti, questo metodo come prassi adottabile in attuazione della Legge Regionale n. 28 del 13 luglio 2017, “Legge sulla Partecipazione”.

Spiegano da Coppula Tisa: «Siamo partiti da un bisogno e da un senso di responsabilità comune, vale a dire valorizzare le nostre esperienze per metterle a servizio di una visione condivisa di programmazione e messa in sicurezza del nostro ambiente e territorio. La cittadinanza attiva, con il variegato mondo di associazioni, rappresenta un capitale umano che, se connesso, funge da straordinario moltiplicatore di protagonismo civico e impegno responsabile».

Come creare partecipazione: 14 anni di impegno per il bene comune

Il progetto non nasce dal nulla: nel 2005, Coppula Tisa si assunse l’impegno di demolire simbolicamente un immobile abusivo lungo il promontorio del Parco Otranto-Leuca, tra Tricase e Andrano. Due anni dopo, ha inaugurato il primo Parco della Cittadinanza Attiva, luogo idealeper sperimentarsi come cittadini che concorrono al bene comune. A crederci era stato soprattutto Guglielmo Minervini, ex assessore regionale “padre” dei giovani pugliesi. A lui è stata intitolata la Gallery della Cittadinanza Attiva che si è tenuta nel 2016. Da quella prima edizione si riparte ora per il nuovo Osservatorio partecipante.

Il metodo e i partner coinvolti

Le dieci associazioni ospiti della passata edizione della Gallery (Due Lune Teatro Tenda, Cooperativa Terrarossa, Clean Up Tricase, Città Fertile, Meditinere Tricase Salento , Magna Grecia Mare, Casa delle Agriculture Tullia e Gino, Salento Bici Tour, Diritti a Sud, Comitato SOS 275) sono oggi parte attiva di questo processo partecipativo volto a rafforzare la sostenibilità ecologica nella programmazione del territorio. Saranno loro a condurre, sotto la regia di Coppula Tisa, il ciclo di incontri che vedrà protagoniste dieci nuove realtà e altrettante buone pratiche da diffondere presso le giovani generazioni (ALIBI Artisti LIBeri Indipendenti, Salento Verticale, Map for walking, Karadrà, Tina Lambrini Casa Comi, Swim Liberi di nuotare, Salento Km0, Visioni rurali, Oikos sostenibile, LUA Parco Paduli).

Partner istituzionali sono il Comune di Tricase e la Provincia di Lecce. Inoltre, ai sindaci dei comuni in cui avranno luogo gli incontri si chiederà di essere in rete come osservatori partecipanti in ascolto e possibili destinatari di istanze o proposte concrete di governance del territorio. A beneficiare in maniera diretta del processo partecipativo e delle esperienze associative saranno i ragazzi degli istituti comprensivi del Sud Salento. Destinatarie sono anche le comunità locali: il risultato atteso, infatti, è di rafforzare la consapevolezza sull’apporto delle varie realtà associative, ridurre le conflittualità legate a processi decisionali, aumentare confronto e capitale sociale.

Gli incontri, da oggi al 2 dicembre

Si inizia oggi pomeriggio, con una passeggiata nel centro storico di Tiggiano e il primo incontro che vede protagoniste l’associazione Città Fertile di Lecce e la cooperativa agricola Karadrà di Aradeo, per il “Laboratorio di ricostruzione di uno spazio di comunità. Il sistema delle corti come abitare di qualità”

Si prosegue lunedì 28 ottobre alle 19 a Lucugnano, presso la casa museo del poeta Girolamo Comi, con Meditinere Tricase Salento e Tina Lambrini Casa Comi sul tema “La valorizzazione dei beni pubblici: il caso Palazzo Comi”.

Lunedì 4 novembre, invece, sarà la volta, alle 19.30, della discussione su “L’accessibilità della spiaggetta di Tricase Porto”, presso il complesso rupestre “La rena e le sette Bocche”, con Magra Grecia Mare e Swim Liberi di Nuotare.

Sabato 9 novembre, alle 17.30, la ex scuola elementare di Castiglione d’Otranto ospiterà un incontro su “Patti di filiera: strumento di rigenerazione delle aree agricole”, con Casa delle Agriculture Tullia e Gino e Salento Km0

Domenica 10 novembre, alle 9, presso l'infopoint I Slow You di via Palmieri a Lecce si discuterà di “Pedaliamo in sicurezza!”, una proposta concreta di sviluppo turistico attraverso percorsi ciclabili sicuri, con Salento Bici Tour e Asd Mtb Tricase

Il 16 novembre, alle 18, a Nardò, sarà esplorato il ruolo delle associazioni nella occupazione di uno spazio pubblico, con il caso di Masseria Boncuri, con Diritti a Sud e Oikos Sostenibile

Il 18 novembre, a Palazzo Risolo, a Specchia, alle 18, Comitato Sos 275 e Laboratorio Urbano Aperto-Parco di Paduli animeranno il dibattito su “Consumo di suolo e cambiamenti climatici nel Salento”.

Lunedì 25 novembre, alle 17.30, presso il Teatro tenda di Tricase si discuterà di cultura e teatro nella logica di gestione e cura degli spazi pubblici, con Due Lune Teatro Tenda e Alibi Artisti Liberi Indipendenti. Nel pomeriggio del 30 novembre si ritorna a Tiggiano per “La sentieristica nell’area protetta: possibili strategie integrate d’azione” con cooperativa sociale Terrarossa e Salento Verticale. Si chiude la sera del 2 dicembre nell’ex tabacchificio Acait di Tricase con Clean Up e Map for Walking con un ultimo incontro sul contrasto al fenomeno incontrollato dei rifiuti.

Per informazioni:

e-mail: info@Coppulatisa.it/ Tel.: 347.6817543 Geremia De Giuseppe – 327.0539215 Carla Quaranta – 333.2221115 Stefania Mastria