Il ritorno di Antonio Coppola a Palazzo Gallone
venerdì 25 maggio 2012
Il centrosinistra vince al fotofinish con 136 voti di scarto. Il neo sindaco: “Alla mia vittoria ha certamente contribuito il consenso di una parte del centrodestra” 
 
Il centrosinistra inizialmente sembrava frantumato, ma man mano che si è avvicinata l’ora della chiamata alle urne tutto è rientrato nei ranghi facendo confluire i suffragi su Antonio Coppola, 59 anni, ingegnere, già primo cittadino di Tricase da maggio 2001 a maggio 2007 e consigliere comunale nei banchi dell’opposizione con l’amministrazione Musarò. Coppola ha ottenuto 4.852 voti pari al 50,71% e guida un gruppo di maggioranza formato da 10 consiglieri comunali. Due seggi vanno alla civica Terra di Leuca (Guerino Alfarano, Antonio Nuccio), quattro alla Civica per Tricase (Maria Assunta Panico, Adolfo Scolozzi, Teodoro Giudice, Rocco Marra), tre al Pd (Carmine Zocco, Rocco Indino, Fernando Chiuri)  e uno a Sinistra ecologia e libertà (Sergio Fracasso). All’opposizione Nunzio Dell’Abate ottiene 4.716 voti, pari al 49,28% e si porta dietro tre  consiglieri dell’Udc (Pasquale De Marco, Gianluigi Forte, Vito Zocco) e uno della civica Insieme (Pasquale Scarascia). Nella minoranza anche Tony Scarcella del Pdl. Rimangono al palo L’Italia dei valori, Azzurro popolare e Futuro e Libertà. 
Abbiamo rivolto alcune domande a caldo al neo eletto sindaco Antonio Coppola.  
Coppola, una vittoria di popolo? 
Certamente una vittoria fatta di tanta partecipazione ed affetto, consolidato negli anni e diventato sempre più profondo da parte di tanti amici e ricambiato. La gente di Tricase ha accettato ed abbracciato la nostra proposta che, lentamente ma costantemente, è cresciuta fino a questa bellissima vittoria. 
Il centrosinistra è partito in difficoltà, poi è cresciuto notevolmente. Quale la chiave di tanto successo? 
La paziente ricerca dell'unità, il dialogo continuo senza mai perdere di vista l'obiettivo comune, il desiderio forte di lavorare, mettendo da parte personalismi ed egoismi. Una bella esperienza umana e politica. 
Dopo quattro anni ritorna a Palazzo Gallone con la fascia tricolore. Con quale spirito? E quali i primi provvedimenti amministrativi? 
Lo spirito carico di entusiasmo e di energia. La tanta esperienza accumulata negli anni mi renderà meno gravoso un lavoro difficilissimo. Ho la fortuna di essere circondato da tante belle persone piene di energia e di entusiasmo. I primi provvedimenti saranno legatati all'avvio della programmazione ed all'indispensabile impegno per riportare a Tricase molti dei servizi che le sono stati inspiegabilmente sottratti. 
Consensi anche dal centrodestra? 
Ritengo di sì. Non sono valutabili numericamente, ma è evidente che alla vittoria abbia contribuito il consenso di una parte del centrodestra. Il fenomeno, già manifestatosi nel primo turno, con numerosi voti disgiunti in mio favore, si è consolidato al ballottaggio. È abbastanza frequente nelle elezioni amministrative. Il mio grazie va comunque a tutta la città di Tricase che ha voluto, di nuovo, darmi fiducia. 
 
Giovanni  Nuzzo
 
(fonte: Belpaese)