A Lecce gli scatti di Giulia Frigieri: “Surfing Iran”
martedì 16 luglio 2019

Durante la serata del vernissage aperitivo a cura del LO.FT cafè e la fresca selezione musicale di lady Flower.

Dalla collaborazione tra LO.FT, vicure, Surfinsalento.it e Hobo the magazine, nasce "Surfing Around". Il primo tema del format è la donna e il surf, con la mostra “Surfing Iran” della fotografa Giulia Frigieri.

Vernissage il 18 luglio ore 20 - LO.FT. a Lecce in via E. Simini 4/6/8 - La mostra sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 17 alle ore 20 fino al 26 luglio. Durante la serata ci sarà l'aperitivo a cura del LO.FT cafè e la fresca selezione musicale di lady Flower.

IL PROGETTO

Nell’estate del 2013, la surfista Irlandese Easkey Britton propone a due atlete Iraniane, Shahla Yasini (guida sub) e a Mona Seraji (snowboardista) di formare il primo team di donne surfiste in Iran. Shahla e Mona accettano elettrizzate e quella stessa estate si ritrovano pioniere di un movimento che avrebbe segnato l’arrivo di un’onda di novità per le prossime generazioni Iraniane. “Surfing Iran” è un racconto fotografico di una rivoluzione che vede una donna come protagonista e con lei la divulgazione di uno sport impensabile per una terra quasi a maggioranza desertica.

Il surf, in Iran, una ribellione per una terra che da più di un trentennio combatte una lotta intestina fra spinte rivoluzionarie di generazioni aperte ai cambiamenti e movimenti tradizionalisti che remano verso un ritorno al passato.

Il surf, in Iran, una rivoluzione che usa lo sport come motore di aggregazione sociale ed emancipazione. Orientata culturalmente e geograficamente più al Pakistan che alla liberale Teheran, la regione del Baluchistan, ossia l’area più povera e remota dell’Iran, è l’unica area con potenziale per fare surf.

È qui che le tre donne incominciano la loro avventura ed è sulla spiaggia di Ramin che si sviluppa tutta la storia. Grazie all'ampia circolazione sui social media e alla partecipazione di molti giovani la scena surfista sta piano piano prendendo piede in Iran come tangibile possibilità per ragazzi e ragazzi che passo dopo passo cercano di promuovere sul loro territorio uno sport che coinvolga ugualmente uomini e donne e sia uno strumento di cambiamento.

L'ARTISTA

Giulia Frigieri è una giovane fotografa documentarista Italiana di base a Roma ma spesso in giro per il Medio Oriente.

Identità, legittimazione femminile e relazioni intergenerazionali dal Mediterraneo al Medio Oriente sono i temi che la fotografa affronta nei suoi lavori.

I lavori di Giulia sono stati pubblicati su diverse testate sia italiane che internazionali quali D la Repubblica, Huck Magazine, Vogue Arabia, de Volkskrant e VICE ARABIA.