Salvemini, in arrivo la giunta: Cicirillo alla Cultura l’ultimo tassello
venerdì 7 giugno 2019

La professionista potrebbe essere l’ultimo nome per chiudere la composizione del nuovo esecutivo leccese.

Salvemini a lavoro per definire le ultime tessere della propria giunta: il sindaco starebbe pensando a Fabiana Cicirillo, architetto e candidata alle amministrative con “Civica”, per la delega della Cultura, chiudendo di fatto il cerchio attorno al nuovo esecutivo.

Cicirillo sarebbe la quarta donna nei nove assessorati del governo bis di Salvemini: certe appaiono Silvia Miglietta, reduce dal successo di preferenze nella lista Lecce Città pubblica, Angela Valli, direttrice sanitaria di Villa Iris e volto più suffragato di Noi per Lecce; dovrebbe arrivare poi la riconferma all’Urbanista per Rita Miglietta.

Per il resto, Sergio Signore e Paolo Foresio, in quota Pd, probabilmente avranno gli stessi compiti del primo mandato; Christian Gnoni, di Coscienza Civica, Marco De Matteis di Sveglia Lecce, e Alessandro Delli Noci, già nominato vicesindaco, che dovrà ricevere le deleghe assessorili. Escluso, dunque, dovrebbe essere Pierpaolo Patti, mentre per Carlo Mignone, già assessore all’Ambiente, si profilo un ruolo da presidente del consiglio.