Salvini a Lecce, Arci organizza la protesta a suon di lenzuola
giovedì 16 maggio 2019
Arci Lecce chiama a raccolta per preparare decine di lenzuola da esporre in città in vista del 21 maggio, quando il Ministro dell'Interno sarà nel capoluogo salentino.

Lecce, come già avvenuto in altre città, si prepara ad “accogliere” Salvini, che sarà in città il prossimo 21 maggio. La forma di protesta scelta da Arci, capofila dell'iniziativa, è quella di “Un lenzuolo per i diritti”, un modo per far presente al Ministro dell'Interno che non tutti approvano le politiche del suo Governo.

“Organizziamo una buona accoglienza a chi vorrebbe togliere diritti, umanità e libertà di espressione alle cittadine e ai cittadini italiani” scrivono nell'evento pubblicato sulla pagina Facebook. “Attenderemo che il "Capitone" faccia ritorno nella sua tanto amata Lecce in vista della campagna elettorale per un caloroso abbraccio terrone e antirazzista. Così come sta avvenendo in molte città d'Italia, da Catanzaro a Brembate, invitiamo a esporre sui balconi lenzuola o striscioni di benvenuto al Ministro, leader della Lega. Il lenzuolo per i diritti che prenderà più 'mi piace'” chiosano ironicamente, facendo il verso all'iniziativa social “Vinci Salvini” lanciata dallo stesso Ministro “vincerà un Salvini arrabbiato e infastidito”.

In alcune città gli striscioni sono stati rimossi dalle forze dell'ordine, suscitando la protesta dei cittadini.

Foto dal web