Autorizzato a lavorare nei campi viene beccato altrove: nei guai 30enne
martedì 14 maggio 2019

L’uomo, ai domiciliari, aveva ottenuto il permesso di lavorare come bracciante.

Ai domiciliari per reati contro la persona e il patrimonio, aveva ottenuto l’autorizzazione di recarsi a lavorare nei campi del padre come bracciante: peccato che l’uomo abbia deciso di cambiare programma e di allontanarsi dal lavoro, non facendo però i conti coi carabinieri che lo hanno fermato e arrestato per evasione.

È quanto accaduto a un 30enne di Brindisi, Salvatore Pizzolante, che, una volta trovato dai militari, non ha saputo fornire giustificazioni al proprio comportamento.