Manduria, rogo in casa: sullo sfondo un presunto nuovo caso di bullismo
martedì 14 maggio 2019

La denuncia da parte di un uomo del posto, la cui abitazione è andata a fuoco. Indagini in corso, ma per lui la colpa sarebbe di un gruppo di bulli.

Un presunto nuovo caso di bullismo si starebbe abbattendo sulla comunità di Manduria, dopo la dolorosa vicenda di Antonio Stano, anziano morto in ospedale dopo una serie di aggressioni e vessazioni da parte di una baby gang, sul cui esiste un’indagine della Procura di Taranto.  

Un uomo del posto, come riportato dall’Ansa, infatti, ha denunciato nelle scorse ore a Chi l’ha visto, di essere stato vittima di un’altra baby gang, che avrebbe dato fuoco al suo alloggio, causando la morte dei suoi tre cani. La vittima si dice convinto che ad appiccare le fiamme sia stato un gruppo di ragazzini, che, in più di un’occasione, lo avrebbero insultato e minacciato. Sul rogo dell’abitazione, però, al momento, c’è un’indagine dei carabinieri contro ignoti.