Il tribunale federale ha deciso: il Palermo retrocesso in serie C
lunedì 13 maggio 2019

È arrivata in queste ore la condanna per illecito amministrativo nei confronti della società di Zamparini, mentre è stato ritenuto inammissibili il deferimento per l’ex patron.

Il Palermo finisce in serie C: il tribunale federale ha deciso, condannando per illecito amministrativo la società rosanero e, allo stesso tempo, ritenendo inammissibile il deferimento per l'ex patron Maurizio Zamparini. Una decisione attesa che di fatto scuote i già precari equilibri di una serie B che mai come quest’anno si è dimostrata tribolata.

Il primo effetto della decisione è il rinvio dei playoff a cui la squadra rosanero avrebbe dovuto prendere parte come terza classificata, alle spalle delle due neopromosse, Brescia e Lecce. Le sfide per l’ultimo biglietto utile per la promozione saranno posticipate, per garantire i 15 giorni necessari al ricorso.

Il club rosanero paga al momento le irregolarità contabili della gestione Zamparini: il revisore dei conti Anastasio Morosi viene condannato a cinque anni più preclusione (di fatto, alla radiazione).