Decoro urbano, Baglivo: "Strade ridotte a colabrodo e lavori senza programmazione"
lunedì 11 marzo 2019

Il candidato del Movimento Cinque Stelle a Lecce punta l’attenzione sul decoro urbano e parla di “vera emergenza”.

“La questione decoro urbano sta diventando una vera emergenza per Lecce”: è quanto afferma il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle, Arturo Baglivo, in una nota, sottolineando come le strade cittadine siano “ridotte a un colabrodo, a causa dell'incuria, del lassismo, e di lavori inopinatamente concessi senza una programmazione”.

“I lavori sulla fibra ottica e sulla manutenzione della rete Aqp, seppur necessari – afferma -, andavano programmati adeguatamente in modo da arrecare il minimo disagio ai cittadini i leccesi hanno vissuto la paralisi di intere arterie stradali durante i lavori e oggi percorrono strade dissestate, a causa di un inadeguato ripristino del mando stradale, che pure era previsto per legge. A questo si aggiungono strisce pedonali scolorite e veri e propri scempi come accaduto in Via Idomeneo, in cui una strada nel cuore del centro storico, che finalmente si poteva rendere decorosa anche con il recupero dell’antico basolato, è stata ricoperta di asfalto, completamente avulso dal contesto del borgo antico”.

“È impensabile – aggiunge - immaginare una città di cultura e di estetica architettonica, se si lasciano nel degrado le infrastrutture. Lupiae servizi poteva essere incaricata di sistemare temporaneamente il manto stradale, come con efficienza ha dimostrato di saper fare il commissario Sodano. Sistemare il decoro urbano di Lecce non sarà facile – conclude il candidato pentastellato - sarà un processo lungo ma occorrerà iniziare con progetti a lungo respiro che portino, dalle periferie al centro, una sistemazione organica e complessiva di strade e marciapiedi, con illuminazione efficiente e segnaletica orizzontale visibile”.