Droga, pistola rubata, carabina ad aria compressa e 19 ordigni in casa: arrestato
venerdì 1 marzo 2019

In manette un 24enne di Gallipoli, sorpreso nel corso di una perquisizione personale e domiciliare. In carcere un 32enne di Copertino e un 22enne di Taviano. 

Droga in casa, una pistola rubata, munizioni e ordigni artigianali: è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione abusiva di arma comune da sparo, ricettazione, detenzione abusiva di armi e di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, Alessandro Gnoni, 24enne di Gallipoli, sorpreso in una perquisizione personale e domiciliare dai carabinieri della Compagnia locale.

Nello specifico, nella sua abitazione sono stati rinvenuti trentasei grammi di marijuana, custoditi in tre vasetti di vetro, una pistola beretta calibro 7,65 oggetto di furto nel luglio 2005, 14 proiettili dello stesso calibro, due proiettili calibro 9x21, una carabina ad aria compressa con potenza superiore a 7,5 joule, 19 ordigni esplosivi artigianali di piccole dimensioni. Il 24enne si trova ai domiciliari.

A Copertino, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Lecce, finisce in manette Mattia Domenico Nestola, 32enne del posto, ritenuto responsabile di porto abusivo di armi e di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, reati commessi tra il 2007 e il 2014: l’uomo, che dovrà espiare due anni e venti giorni per il primo reato e altri tre anni e diciassette giorni per il secondo, per un totale di cinque anni, è stato condotto in carcere.

 

A Otranto, presso una comunità sulla provinciale 48 per Martano, i carabinieri della stazione locale, in esecuzione di ordinanza custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura, hanno tratto in arresto Domenico Scala, 22enne residente a Taviano, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, reato commesso nell’aprile del 2017. Il giovane è stato condotto in carcere dove sconterà undici mesi di pena.