Liverani orgoglioso: "Gara senza storia, meritavamo vittoria più larga"
domenica 27 gennaio 2019

Prestazione quasi perfetta per il tecnico giallorosso, secondo cui con un po' più di fortuna i suoi non avrebbero mai sofferto in una gara in discesa.

A dir poco soddisfatto dei suoi ragazzi, il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha commentato la vittoria ottenuta in casa della Salernitana. Un successo strameritato che dà continuità all’ottima prova prodotta con il Benevento.

Per qualità e occasioni avute, una gara senza storia: “All'”Arechi”, campo difficilissimo e contro una signora squadra, abbiamo sfoderato una prova di grande qualità che ci ha condotto a un successo giusto e meritato. L’inizio di gara è stato ottimo, e dopo il doppio vantaggio non abbiamo abbassato la guardia, fallendo a più riprese lo 0-3. A quel punto purtroppo c’è stata quella disattenzione nell’unica occasione granata che ha riaperto il match, tra l’altro con un gol in fuorigioco. Senza dimenticare che ci sarebbe stato per noi un rigore. Questo per dire che anche gare dominate come queste possono prendere un binario sbagliato, e oggi nonostante la vittoria gli episodi non ci hanno sorriso. Quindi benissimo così, perché era una partita che si presentava come difficile, tirata e sentita tra due squadre in salute”.

Su scelte di formazione e cambi ha chiosato: “La Mantia era recuperato, ma ho scelto Palombi perché per caratteristiche era più adatto alla difesa granata e a una partita in cui potevamo far bene con le ripartenze. Negli spazi Simone è fortissimo e oggi in lui c’era grande cattiveria e voglia di riscatto, ma deve imparare ad essere sempre così. I cambi? Falco è rimasto negli spogliatoi nell’intervallo perché aveva un taglio sulla gamba per una scarpata che gli è costata sette punti di sutura. Calderoni invece ha avuto un risentimento muscolare, un indurimento che ci ha indotto a non rischiare”.

Fonte: Salentosport.net