Stop trivelle dal governo. M5S pugliese: "Difeso il nostro mare dalla vecchia politica"
venerdì 25 gennaio 2019

Esultano i consiglieri regionali del M5S dopo la decisione del governo di fermare le prospezioni e la ricerca di idrocarburi in mare.

“Siamo felici del risultato raggiunto dai nostri parlamentari e li ringraziamo anche a nome dei cittadini pugliesi per essere riusciti a imporre la propria linea a tutti i vecchi partiti, bloccando qualsiasi tipo di prospezioni e ricerca di idrocarburi in mare (Air Gun) e sulla terra e impedendo loro di continuare a rendere convenienti le trivellazioni nei nostri mari”: è quanto scrivono in una nota i consiglieri regionali del M5S Puglia.

“Nessun governo prima d’ora – affermano - aveva ottenuto un simile risultato e aveva difeso così strenuamente il mare pugliese. Con l’emendamento al DL Semplificazioni si aumenta di 25 volte il canone di concessione per le multinazionali, fino ad oggi tra i più bassi d’Europa. Inoltre sarà previsto entro 18 mesi un ‘Piano delle aree’ per escludere dalle trivellazioni e dagli Air Gun le zone più fragili del nostro Paese. Noi guardiamo al futuro e riteniamo che l’unica strada percorribile per il futuro sia quella della promozione delle energie rinnovabili e la stiamo portando avanti con sempre maggior forza. A differenza della vecchia politica noi le promesse che facciamo le manteniamo”.