Sorvegliato speciale sorpreso al supermercato con birra rubata: poi calci e pugni ai carabinieri
giovedì 10 gennaio 2019

L’uomo è un 50enne di Marittima, che era sottoposto all’obbligo di soggiorno.

Sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, viene trovato in un supermercato con una bottiglia di birra rubata e nascosta nella tasca del giubbotto: è stato arrestato dai carabinieri Antonio Arseni, 50enne di Marittima, con l’accusa di violenza o minaccia a un pubblico ufficiale, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, violazione delle prescrizione a cui era sottoposto e furto aggravato.

L’uomo, come detto, nonostante gli obblighi, si recava nel vicino supermercato “Sidis”, rubando una bottiglia di birra da 33 cl: all’uscita dall’attività commerciale, veniva fermato dai carabinieri contro cui si scagliava con violenza, colpendoli al volto e al corpo con calci e pugni, prima di essere bloccato e ammanettato. L’uomo è stato condotto in carcere.