Scritte vandaliche nel centro storico, denunciati in due: sospetti sui graffiti in piazza Duomo
giovedì 6 dicembre 2018

La polizia sta indagando per verificare se i due fermati abbiano a che fare con il raid vandalico sulla recinzione del presepe. 

Fermati per aver imbrattato un edificio del centro storico, potrebbero essere tra gli autori delle scritte ingiuriose comparse sulla recinzione del presepe in costruzione in piazza Duomo. Gli investigatori della Questura sono al lavoro per ricostruire le singole responsabilità di un gruppo di vandali intercettati poco dopo le 22.30 di martedì scorso in via Palmieri. L'intervento delle Volanti è scattato dopo la segnalazione di un cittadino che aveva notato alcuni giovani incappucciati che imbrattavano, con la vernice di bombolette spray di colore nero, i muri di un edificio sito tra via degli Alami e via Leonardo Prato. Nel corso del sopralluogo gli agenti hanno rintracciato due dei soggetti, P.G. e R.F., facenti parte del gruppo segnalato che contava 3-4 persone. P.G., ritenuto il responsabile dell’imbrattamento, è stato denunciato per danneggiamento aggravato e nel contempo denunciato per la violazione del Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore di Lecce il 9 dicembre 2017 e che prevedeva il divieto di ritorno nel Comune di Lecce.

Dopo poche ore, in Piazza Duomo sono comparse le scritte ingiuriose nei confronti delle forze dell'ordine, anche queste realizzate con vernice spray di colore nero: dalle indagini degli investigatori emergono elementi tali da far ritenere che si tratterebbe dello stesso gruppo che ha operato nei pressi di Via Palmieri, costituito da soggetti tutti noti alle Forze di Polizia in quanto riconducibili alla locale compagine “antagonista”.