Lecce, domani la giornata ecologica: tutte le iniziative
sabato 1 dicembre 2018

L’assessorato all’Ambiente del Comune indice in concomitanza con la Maratona del Barocco.

Nell’intento di coniugare lo sport con l’attenzione per l’ambiente urbano, l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Lecce, domenica 2 dicembre, indice, in concomitanza con la Maratona del Barocco, una giornata ecologica cittadina, prevedendo, a partire dalle ore 8 alle 16, l’inibizione dell’ingresso delle auto all’interno del perimetro compreso tra i viali cittadini di circonvallazione.

Sono molteplici le attività previste nella giornata di domenica in Piazza Sant’Oronzo dall’Assessore Carlo Mignone, in occasione dell’ultima giornata ecologica proclamata per il 2018. Tutte iniziative volte alla promozione della cultura green e che puntano al coinvolgimento di tutti i cittadini, di ogni fascia d’età: si va dai laboratori del riuso al biomonitoraggio della qualità dell’aria del centro urbano, fino alla presentazione dei nuovi mezzi comunali per la raccolta e il trattamento dei rifiuti di ogni genere.

Al fine di promuovere la cultura del riuso, prolungando la vita degli oggetti, riciclabili e non, un esperto incaricato della Fiori Verdi, Giochi & Musica, piccola azienda leccese impegnata da tempo nella green economy, terrà un laboratorio didattico aperto al pubblico per la creazione di giocattoli tradizionali attraverso il recupero di materiali e oggetti recuperati, sottratti alla filiera prima del conferimento. Riutilizzare scarti, trasformare gli oggetti che hanno terminato un ciclo di vita in altri oggetti con funzioni diverse significa poter ridurre gli sprechi. Questo concetto, sviluppato sottoforma di gioco, permette di sfruttare tutto il potenziale dei bambini, avvicinandoli ad argomenti di importanza assoluta. Le attività si svolgeranno a partire dal mattino presso uno dei gazebo collocati nell’area di partenza e arrivo della gara podistica.

Non mancherà, poi, il coinvolgimento degli studenti leccesi. Grazie alla collaborazione dell’Istituto Tecnico di Istruzione Secondaria Superiore Grazia Deledda e alla convenzione per l’alternanza scuola-lavoro sottoscritta proprio con l’Assessorato all’Ambiente del Comune, verrà sviluppato, per la prima volta, un progetto di biomonitoraggio dell’inquinamento urbano del centro al fine di conoscere, far conoscere e sensibilizzare la popolazione sullo stato della qualità dell’aria in città. In tempo reale, utilizzando i licheni epifiti come bioindicatori dell'inquinamento atmosferico e confrontando le analisi effettuate sugli organismi presenti in ambiente urbano con quelle realizzate in aree a basso impatto antropico come, ad esempio, il Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio, i ragazzi dell’istituto leccese renderanno alla città una radiografia verosimile dell’inquinamento atmosferico del centro storico.

Nel corso della giornata, infine, nella stessa piazza Sant’Oronzo, con l’ausilio degli addetti alla comunicazione di Monteco srl, verranno presentati alla città i nuovi mezzi comunali C.A.M. (Centro Ambientale Mobile), specializzati nella la raccolta dei rifiuti speciali, ma non solo, illustrandone ai cittadini le modalità di utilizzo.

Ogni C.A.M. è una struttura grazie alla quale, finalmente, si potrà disporre di una stazione ecologica mobile per il conferimento diretto dei rifiuti, in particolare rifiuti ingombranti e RAEE. Nasce con lo scopo di offrire all’utenza la possibilità di conferire nei luoghi in cui viene posizionato innanzitutto i rifiuti recuperabili come carta e imballaggi in cartone, indumenti usati, oli e grassi vegetali e minerali, frazione organica. Ma è possibile conferire anche i rifiuti pericolosi come pile o accumulatori, farmaci tipo “T” e “F”, lampade a tubi catodici, cartucce stampante o toner, e anche rifiuti come calcinacci, mattoni, tegole e materiale di questo tipo, derivanti per esempio da attività di ristrutturazione fatte in proprio. Il C.A.M., in quanto mezzo mobile, a differenza dei Centri Comunali di Raccolta, permette di sviluppare progetti di “Isole ecologiche mobili”, facendo un ulteriore passo nei confronti dell’utenza con l’obiettivo di sviluppare buone prassi e azioni di informazione e sensibilizzazione, al fine di azzerare il pericoloso fenomeno degli abbandoni, in particolare dei rifiuti RAEE (Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). I mezzi saranno disponibili per tutto il corso della giornata per chiunque voglia approfittarne per il conferimento dei propri rifiuti.

“Abbiamo deciso anche quest’anno – commenta l’assessore Carlo Mignone - di far coincidere una giornata ecologica con la Maratona del Barocco, agevolando in questa maniera lo svolgimento della gara podistica ma, soprattutto, arricchendo l’offerta di una domenica da vivere all’insegna della sostenibilità, dedicandola a tutte quelle attività che, in presenza delle auto, non sarebbero possibili”.