L'officina dei bambini e delle bambine: a Conversazioni sul futuro spazio ai temi "education"
martedì 23 ottobre 2018

Il Festival Conversazioni sul futuro propone, anche quest'anno, una sezione interamente dedicata ai temi education a cura di Boboto con il coordinamento di Iliana Morelli. Oltre ai laboratori ospitati da "I Teatini nel frattempo", il programma prevede anche l'incontro MidìEdu4.0Kids al Liceo Palmieri e quattro appuntamenti curati dal CoderDojo Lecce a Palazzo Turrisi-Palumbo.

Da giovedì 25 a domenica 28 ottobre il Festival Conversazioni sul Futuro ospita a Lecce l'Officina dei bambini e delle bambine, una sezione interamente dedicata ai temi education a cura di Boboto con il coordinamento di Iliana Morelli. Un grande contenitore per scuole e famiglie, che darà agli adulti la possibilità di interrogarsi e confrontarsi su attuali temi educativi e ai bambini di sperimentare, conoscere e divertirsi attraverso nuove modalità di gioco e interazione. Un filo comune legherà tutti gli appuntamenti: l’importanza dell’errore nel processo di apprendimento e di crescita. Boboto intende sensibilizzare su questo importante tema, così fortemente presente sia nell’educazione scolastica che familiare: l’errore che insegna e che non mortifica.

Come sempre i laboratori (curati da Registro.it, Fermenti Lattici, Sinapsingioco, LedA, Laboratorio di Danza,Kids&Us, Fablab Lecce, Sara Mortella, Luca Scalzullo, Paolo Mirabelli, Paola Santoro, Annamaria De Filippi e Francesca Nuzzo) spazieranno da attività più innovative di scienza e robotica, fino al metodoMontessori, alla danza, all'arte, alla musica, al racconto. Tante le novità: la presenza di Luisa Rizzo, la giovanissima racer salentina di droni da corsa appena rientrata dalla World Cup; il corso di manovre disostruzione pediatrica a cura della Croce Rossa Italiana di Lecce. Domenica 28 ottobre dalle 15:30 alle 17 "Il futuro lo creiamo noi", un laboratorio di creatività a cura di Fermenti Lattici, promosso dal Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Albania-Montenegro per celebrare la “Giornata Europea della Cooperazione 2018”, in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce e le scuole del territorio, riservato ad alunni di quinta elementare e prima media. I laboratori (info e prenotazioni 
education@boboto.it - 3913629495) saranno ospitati da “I Teatini nel frattempo...” (progetto ideato e curato dalla Cooperativa Sociale Imago e sposato dall'amministrazione comunale), una biblioteca civica che si affaccia sul chiostro dell'ex convento dei Teatini di Lecce, collocata in uno spazio, aperto a tutti, al pianterreno dell'ex Convento; un luogo dove è possibile leggere, giocare, costruire, disegnare, stare insieme condividendo libri, storie, laboratori. Venerdì 26 ottobre (dalle 15 alle 17) il Liceo classico e musicale “Giuseppe Palmieri” ospiterà MidìEdu4.0Kids, una “palestra” di confronto per docenti, genitori e appassionati, su una delle sfide sociali più importanti di questo tempo: “digitale si o digitale no?”. Domenica 28 ottobre (dalle 15.30 alle 19) l'Officina si concluderà a Palazzo Turrisi-Palumbo con una quattro appuntamenti (iscrizioni su eventbrite) a cura di CoderDojo Lecce: Debugging - alla ricerca dell’errore con Salvatore Maletesta, Scratch che passione! con Ferdinando Cacciuottolo, Robotica educativa nell’età dell’infanzia con Gabriella Maggiulli e Antonella Carrozzini e Cosa inventiamo con Arduino? con Francesco Piersoft Paolicelli.

La sesta edizione di Conversazioni sul futuro, dal 25 al 28 ottobre, proporrà un fitto calendario di incontri, dibattiti, confronti, lezioni, proiezioni, presentazioni di libri, mostre, concerti per provare a raccontare con pluralità di linguaggi e di punti di vista il mondo contemporaneo e quello che verrà. Il Festival è, organizzato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore - con il coordinamento artistico di Gabriella Morelli, Laura Casciotti e Pierpaolo Lala e organizzativo di Annalisa Gaudino e Valentina Attanasio - in collaborazione con il Comune di Lecce e numerose realtà pugliesi e nazionali. Il programma è sul sito 
www.conversazionisulfuturo.it

Boboto promuove attività orientate al mondo dell’educazione, dell’inclusività e dell’innovazione sociale. La sua missione è quella di diffondere l’educazione montessoriana e i principi di Cittadinanza Digitale. La visione aziendale è quella di un mondo in cui i bambini possano, in ogni contesto e situazione, avere l'opportunità di sviluppare il proprio potenziale e in cui gli adulti siano consapevoli dell'importanza dell'educazione per crescere cittadini felici, impegnati e responsabili. Boboto si ispira alla filosofia Ubuntu, di cui Nelson Mandela è stato un grande ambasciatore: è una regola di vita basata sul rispetto dell’altro, che esorta a prendere coscienza non solo dei propri diritti, ma anche dei propri doveri. Boboto è una Società Benefit certificata B-CORP, in quanto si prefigge lo scopo di avere un impatto positivo sulla società e sulla biosfera distinguendosi sul mercato, rispetto a tutte le altre forme societarie.