Ultimi giorni di caldo: da sabato maestrale e temperature in calo
venerdì 19 ottobre 2018

L'alta pressione garantirà bel tempo, ma da domenica il clima diventerà più fresco con venti sostenuti da nord.

EVOLUZIONE La circolazione depressionaria responsabile del maltempo dei giorni scorsi si allontanerà definitivamente verso la Spagna mentre sull'Italia tornerà a rafforzarsi un promontorio anticiclonico che garantirà tempo più stabile e mite per buona parte del weekend.

Tuttavia la situazione è destinata a cambiare ancora: nei prossimi giorni si formerà un'imponente area di alta pressione fra Europa e oceano Atlantico sul cui bordo orientale scorreranno correnti più fredde che investiranno i Balcani e, in parte, anche l'Italia tra domenica e l'inizio della nuova settimana.

Su Puglia e Basilicata avremo un weekend prevalentemente soleggiato con clima inizialmente ancora mite e umido ma con temperature destinate a scendere da domenica.

CLIMA MITE E NEBBIE Nella giornata di venerdì avremo cieli sereni o poco nuvolosi su entrambe le regioni. Nelle ore notturne e all'alba sarà alto il rischio di foschie o banchi di nebbia sulle zone interne: consigliata cautela a causa della visibilità potenzialmente ridotta.

Il clima sarà ancora mite e umido. Le temperature risulteranno stazionarie e leggermente oltre la media stagionale con massime comprese fra 18 e 23 gradi e punte fino a 25 gradi soprattutto sulle zone interne del foggiano, del materano e Salento. I venti saranno deboli di maestrale.

PIU FRESCO E VENTILATO A partire da sabato, ma soprattutto nella giornata di domenica, assisteremo a una progressiva diminuzione delle temperature che torneranno nella media stagionale accompagnate da venti sostenuti di maestrale/tramontana: le massime saranno comprese fra 16 e 21 gradi con punte fino a 22-23 gradi solo sul Salento. Il tempo resterà però stabile e soleggiato praticamente ovunque. 

meteOne