Cicogna ferita, gli esperti del centro faunistico chiariscono: "Trauma da impatto, nessuno sparo"
venerdì 5 ottobre 2018
L'esemplare di cicogna ferita e ricoverata nel centro faunistico di Calimera non è stata vittima delle doppiette, ma di un "incidente".

Non sono state le "doppiette senza scrupoli" le responsabili del ferimento del bell'esemplare di cicogna recuperata ieri nelle campagne di Leverano. Nonostante le ferite lasciassero pensare proprio questo (in particolare un trauma all'occhio sembrava fosse stato causato dai pallii) gli esiti radiografici e l'esame del veterinario e della faunista del centro di recupero di Calimera sciolgono ogni dubbio e scagionano chi, in queste ore, si era sentito  tirato in ballo. L'animale, come conferma la faunista del Centro Simona Potenza, sarebbe stato vittima di un trauma da impatto, ha difatti subito una frattura. Le ragioni per cui l'esemplare sia andato violente a sbattere non è dato sapere, potrebbe anche essere stata spaventata da qualcosa, di certo le sue condizioni pregresse non erano ottimali. La cicogna è difatti abbastanza malconcia e smagrita.
Chiariti i dubbi sulle cause delle ferite della cicogna, a tutela della dignità della categoria, alzano gli scudi i cacciatori, finiti loro malgrado "nel mirino". 

Altre foto in gallery