È un Lecce bellissimo di notte. La Mantia e Palombi super, Livorno battuto nettamente
martedì 25 settembre 2018

Nessun calo stavolta per l'undici di Liverani, padrone del campo per tutta la durata del match.

Il Lecce, bellissimo e soprattutto efficace, sembra essersi definitivamente sbloccato grazie a un 0-3 fuori casa sul Livorno che non ammette repliche. I giallorossi hanno dominato sui labronici sotto tutti gli aspetti, rendendosi esclusivi possessori del pallino del gioco e mostrandosi finalmente all’altezza per tutti i novanta minuti sotto il profilo difensivo nonostante l’ampio turnover oberato da mister Liverani. I tre punti e il secondo successo di fila lanciano i salentini al quinto posto in classifica a quota otto.

Le battute iniziali della prima frazione vedono un Lecce subito padrone assoluto del gioco e intenzionato a mettere sotto il Livorno, timido e con il baricentro molto basso. Nei primi minuti i giallorossi avanzano pur senza trovare occasioni da gol, almeno fino all’accelerata a ridosso del quarto d’ora. Al 13′ solo un grande intervento di Mazzoni riesce a negare la marcatura a La Mantia, ben liberato dal tocco di classe di Tabanelli e autore di un diagonale basso e respinto in corner. Dall’angolo seguente opportunità per Meccariello, il cui colpo di testa è deviato tra le braccia dell’estremo amaranto. Ancora un minuto e il cross di Calderoni trova la deviazione di Albertazzi, che rischia l’autogol scalciando il pallone in corner. Dalla bandierina traversone perfetto di Petriccione che trova la testata imperiosa di La Mantia, imparabile per Mazzoni.

E’ il quarto d’ora e il Lecce è il vantaggio. La reazione locale tarda ad arrivare, e solo al ventiquattresimo Diamanti prova a prendere per mano i suoi tentando la conclusione di destro da fuori, nettamente alta. Risposta di Mancosu tre minuti dopo ed esito identico: destro potente e alto di un paio di metri. Al 31′ giallorossi sfortunati: contropiede perfetto sul settore di centrosinistra, gran cross di Calderoni per Palombi che di testa devia colpendo in pieno il palo in pieno. Il Lecce gioca bene, e solo un erroraccio in fase difensiva offre al Livorno la grande opportunità per pareggiare al trentaseiesimo. Il cross di Porcino appare senza grosse pretese, ma il mancato intervento di Scavone apre la strada a Diamanti che da posizione defilata sfiora l’incrocio dei pali. Nel finale di tempo i labronici provano ad accelerare senza successo e i ragazzi di Liverani controllano senza problemi.

Ripresa pronti-via e il Lecce cala il bis. Al 47′ Palombi approfitta alla grande dell’errore di Bogdan a centrocampo e si invola verso la porta di Mazzoni, che trafigge con un mancino sporco. Reazione d’orgoglio amaranto e palla-gol per Kozak al cinquantesimo, quando il ceco di testa non finalizza il cross sul secondo palo di Giannetti spedendo sul fondo. I giallorossi invece non perdonano e al cinquantottesimo una perfetta ripartenza imbastita da Mancosu porta al tris del solito Palombi, che riceve dal compagno, si vede ribattere la prima conclusione da Mazzoni e ribadisce in rete la ribattuta con un mancino ancora una volta preciso. Il Livorno stavolta accusa ancor più il colpo, e non produce occasioni sino al settantesimo, quando Giannetti non va lontano dal palo con un diagonale dal limite dell’area. Un minuto e opportunità colossale per Mancosu, che dopo aver superato Mazzoni approfittando dell’errato controllo di palla del portiere non sfrutta appieno l’occasione di ribadire a porta vuota e si vede respinta la conclusione. Nel finale il Lecce, padrone del campo e in controllo assoluto del match, abbassa i ritmi e si accontenta giustamente del triplo vantaggio, lasciando l’iniziativa ai locali. All’85’ i neo entrati Torromino e Pettinari costruiscono comunque una buona trama culminata nello spettacolare tentativo in demi-volée della punta centrale, decisamente alto sulla traversa. I giallorossi chiudono in dieci a causa dell’infortunio muscolare occorso a Petriccione, ma non corrono pericoli e portano a casa agevolmente il risultato.

Nel prossimo turno il Lecce ospiterà il Cittadella. Si gioca sabato alle ore 15.

Fonte: Salentosport.net