Autocisterna di gpl sfonda il guardrail e si ribalta: l'autista aveva assunto cocaina
mercoledì 8 agosto 2018

L'episodio è avvenuto intorno alle 12.15 sulla strada provinciale Porto Badisco-Otranto.

Tragedia sfiorata questa mattina sulla litoranea Porto Badisco-Otranto, la strada provinciale 48: un'autocisterna Iveco 170, che trasportava Gpl è uscita fuori strada sfondando il guardrail e ribaltandosi sul fianco in un terreno agricolo che affianca la carreggiata. A causare l'incidente, con ogni probabilità, l'assunzione di cocaina da parte del conducente.

Erano circa le 12.15 quando è accaduto l'episodio: su un tratto di rettilineo, l'autista, un uomo leccese di 47 anni, ha perso il controllo del mezzo per motivi non ancora chiariti uscendo fuori strada. Nonostante il forte impatto la cisterna non ha subito deformazioni nella parte in cui è contenuto il gas. Fortunatamente non vi sono feriti.

L'autista, sotto choc, è stato trasportato in ospedale a Scorrano da un'ambulanza del 118 per gli accertamenti necessari e gli esami di rito. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e i vigili del fuoco del distaccamento magliese. Qualche disagio registrato al traffico, nel corso delle operazioni di messa in sicurezza, del travaso del combustile e dei soccorsi. 

Dai successivi accertamenti è emerso che
 l’autista, un 47enne residente a San Cesario di Lecce, è risultato positivo all’utilizzo di cocaina. Aveva con sé una banconota arrotolata con tracce di polvere bianca, sequestrata.

Inoltre appena avvenuto l’incidente, il conducente ha tentato di disfarsi di uno dei due contalitri per gpl. di cui disponeva, gettandolo in un roveto. La strumentazione è stata recuperata dai militari e sottoposta a sequestro.