Ad Otranto le atmosfere vintage e il ritmo travolgente del “Salento Swing Festival”
mercoledì 13 giugno 2018

Dal 15 al 17 giugno nella città dei Martiri il festival che prende ispirazione da alcune importanti rassegne europee e che coinvolgerà la cittadinanza.

Una città pronta a lasciarsi travolgere e coinvolgere dal ritmo e dalle atmosfere del “Salento Swing People”: il festival che prende ispirazione da alcuni importanti rassegne europee si terrà ad Otranto dal 15 al 17 giugno prossimi.

L’evento, organizzato dall’omonima associazione, col patrocinio e la collaborazione del Comune, coinvolgerà la cittadinanza, che potrà godere della bellezza senza tempo dello swing e della sua allegria. Primo ed unico nel suo genere, “Salento Swing Festival – Live in Otranto”, nasce con l’obiettivo di ospitare Lindy Hopper provenienti da tutto il mondo (Singapore, Virginia, Australia) e trasformare la città nella culla del vintage per un intero weekend. 

Di sera, gli eventi più importanti, sul Lungomare degli Eroi, con le esibizioni delle band di punta insieme ai grandi maestri di ballo swing provenienti da tutto il mondo.

I protagonisti: VINCENZO FESI formatosi da giovanissimo negli Stati Uniti, ma con il cuore totalmente italiano, è considerato la grande stella italiana del panorama swing mondiale, ballerino, coreografo e insegnante. Ciuffo ribelle, stile e portamento da attore hollywoodiano, e l'energia contagiosa tipica dei più grandi showmen.

MOE SAKAN partita dall'Oriente, ha conquistato le piste di tutta Europa fino a diventare una delle ballerine più conosciute nel panorama swing mondiale: versatile, super energica ed instancabile. Occhi a mandorla, sguardo vispo e sorriso contagioso. Sempre elegante, con una grande passione per il vintage, dalla musica alla moda... alla danza.

SHARON DAVIS, origini australiane, dal temperamento frizzante e dal portamento sensuale. Fascino e femminilità tipici delle dive di un tempo, è uno dei protagonisti del panorama swing mondiale, ballerina, coreografa e insegnante.

TONY JACKSON, londinese, richiesto a livello nazionale ed internazionale per le sue lezioni, solitamente dal carattere rilassato e divertente. Capelli rossi, personalità solare e simpatia contagiosa. Incentra il focus delle sue lezioni sulla consapevolezza del corpo e sulla qualità dei movimenti, per la ricerca continua del proprio stile individuale, creativo e musicale. Viaggiano entrambi in tutto il mondo, ospiti di prestigiosi swing festival internazionali.

KATJA ZAVRSNIK origini slovene, eleganza e stile riconoscibili tra mille. Segni distintivi? Caschetto anni '20, disinvoltura tipica delle grandi stelle del panorama swing mondiale, celata dietro un velo di timidezza. Ma non fatevi ingannare, ama ridere, festeggiare e divertirsi. Durante le serate non rifiuterà mai un ballo, portando in pista tutta la sua musicalità, finezza e morbidezza, che fanno di lei una delle ballerine più ambite. 

PETER LOGGINS direttamente dagli USA, uno dei principali ricercatori e cultori delle danze Jazz americane. Tattoo old school, stile e portamento tipici di un uomo d'altri tempi. Il suo approccio storico alle lezioni si basa sulla conoscenza approfondita della cultura Swing e Jazz che ha appreso direttamente dai veri ballerini degli anni '20, '30 e '40. Ciò rende unica la sua testimonianza su come la musica ha guidato le danze sociali, permettendo agli studenti di comprendere a fondo non solo i passi, ma anche la storia di queste danze e di come si sono evolute nel corso degli anni. Peter viaggia da sempre in tutto il mondo come istruttore, performer e conferenziere. Tutte le informazioni sul sito www.salentoswingfestival.it