Arriva la banda ultra larga, via ai lavori in via Costadura
mercoledì 13 giugno 2018
I lavori dureranno in tutto 18 mesi e raggiungeranno circa 35mila unità immobiliari. 

Sono partiti questa mattina, da Via Colonnello Costadura, i lavori per la banda ultra larga interamente in fibra ottica, che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo.

I lavori prendono il via da una convenzione tra il Comune di Lecce e Open Fiber - società compartecipata al 50% da Enel e Cassa depositi e prestiti - firmata lo scorso novembre.

Attraverso un investimento diretto di circa 12 milioni di euro da parte della società, la città di Lecce beneficerà di una copertura capillare - attraverso circa 655 chilometri di cavo in fibra ottica - per una copertura totale di circa 35 mila unità immobiliari, tra famiglie e imprese.

I lavori, della durata di 18 mesi, interesseranno dapprima i quartieri Santa Rosa, Salesiani e San Lazzaro. Contestualmente, saranno interessati Via Taranto, Quartiere Ferrovia e Leuca Castromediano. Nella fase finale del progetto, si procederà al cablaggio delle aree del centro storico e di Piazza Mazzini.

Grazie alla fibra ottica, in linea con gli obiettivi dell'Agenda Digitale Europea, condomini, scuole, uffici, aziende e strutture della Pubblica Amministrazione velocizzeranno il processo di digitalizzazione, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e P.A. e aumentando la produttività e la competitività delle imprese. La convenzione prevede la gratuità della connessione per cinquanta immobili comunali e per tutte le scuole della città di Lecce.

Ove possibile si utilizzeranno cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale.

"Questo progetto - dichiara il vicesindaco e assessore all'Innovazione tecnologica Alessandro Delli Noci - che prevede un investimento cospicuo da parte del nostro partner privato Open Fiber sulla nostra città, porterà vantaggi cospicui all'intera comunità e a settori importanti come quello dell'istruzione. Questo investimento privato che abbiamo intercettato ci permetterà di dotare la città di infrastrutture primarie e di muoverci verso l'innovazione tecnologica, colmando un ritardo digitale che interessa l'intero Paese e riducendo la disparità nelle possibilità di accesso ai servizi telematici. Ci siamo assicurati che i ripristini stradali siano fatti in maniera adeguata e che non vi siano disagi per i cittadini".