Raccolta differenziata per carta e cartone, Puglia virtuosa: dati salgono del 12%
mercoledì 9 maggio 2018

I dati del primo trimestre parlano di una crescita importante in tutte le province pugliesi. Anche a Lecce incremento da 12%.

Con quasi 36.000 tonnellate raccolte nel primo trimestre 2018, la Puglia ha registrato un incremento di oltre il 12% nella raccolta di carta e cartone rispetto allo stesso trimestre di riferimento del 2017, ottenendo miglioramenti in tutte le province pugliesi. Lecce, in particolare, registra uno dei migliori risultati di raccolta di carta e cartone fra le province con oltre 7.800 tonnellate recuperate (+12%).

Questi i dati di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo di imballaggi a base cellulosica, che lo scorso marzo ha siglato un importante accordo con Regione Puglia e AGER, Agenzia Territoriale della Regione Puglia, per potenziare e ottimizzare la già buona raccolta differenziata di carta e cartone su tutto il territorio della regione.

“La Puglia registra un trend crescente di raccolta differenziata che la pone tra le regioni più virtuose del Mezzogiorno. L’obiettivo della nostra amministrazione è duplice: da un lato predisporre e attuare in tempi relativamente brevi un piano impiantistico tecnologicamente all’avanguardia, che permetta di rendere pienamente sostenibile e vantaggioso lo sviluppo della raccolta differenziata, sia dal punto di vista economico, che dell’impatto ambientale. Dall’altro, con risorse sempre crescenti e con sinergie innovative, come quelle che stiamo sperimentando e consolidando con i consorzi di filiera, promuovere la raccolta differenziata e le buone pratiche nelle nostre comunità, in particolare puntando sulle nuove generazioni, come nel caso delle iniziative organizzate con Comieco. I dati che ci fornisce il Consorzio, pertanto, non rappresentano una sorpresa, ma sono il frutto di una strategia capillare e a lungo raggio, ampiamente condivisa con i territori”, dichiara Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia.

 “La Puglia, insieme alla Campania, ha dimostrato di essere uno dei maggiori bacini di raccolta di carta e cartone nel Sud Italia e questi numeri lo confermano. Il risultato ottenuto in questo primo trimestre si è trasformato in oltre 2 milioni di corrispettivi che Comieco corrisponde ai Comuni pugliesi per la raccolta effettuata sul territorio. - ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. – Queste cifre sono destinate a crescere grazie anche al recente accordo stipulato con Regione Puglia e AGER: tra gli obiettivi, intercettare oltre 100 mila tonnellate di carta e cartone che ancora finiscono nell’indifferenziato e che porteranno ulteriori vantaggi economici di 20 milioni di euro all’anno tra maggiori corrispettivi e minori costi di smaltimento”.

L’accordo prevede una serie azioni tra le quali il coinvolgimento delle scuole nell’educazione ambientale. A tal proposito il 10 maggio verrà organizzato, presso il Liceo Scientifico G. Banzi Bazoli di Lecce, “Carta d’imbarco – un viaggio nel riciclo di carta e cartone”, lo spettacolo di Comieco, con il patrocinio delle Regione Puglia e di AGER, che racconta il ciclo del riciclo toccando temi come la cura del luogo in cui abitiamo, la salvaguardia dell’ambiente, l’attenzione al rifiuto e allo spreco.

"Educare e informare le giovani generazioni sull'importanza e la necessità della raccolta differenziata – in questo caso specifico della raccolta della carta – è una priorità per la nostra città”, afferma Carlo Mignone, Assessore all’ambiente del Comune di Lecce. “Insegnare ai ragazzi a riciclare correttamente i rifiuti significa consentire loro, che sono i cittadini del futuro, di vivere in città salubri, più pulite dove il benessere e la tutela dell'ambiente sono centrali. Ringrazio dunque Comieco per questa iniziativa e per l'attenzione all'ambiente e ai nostri giovani".

Dichiara Gianfranco Grandaliano, Commissario AGER: “Storicamente, la Puglia è tra le regioni che hanno sempre mostrato una naturale predisposizione alla raccolta della carta e del cartone. Ricordiamo che Bari per anni è stata protagonista del Rapporto Comieco, quale principale realtà virtuosa del Sud Italia e tra le migliori realtà dell’intero Paese.

I cittadini, grazie all’attività sinergica fra Ager, Regione Puglia e Comuni, stanno infatti sviluppando una sempre maggiore sensibilità nei confronti della raccolta differenziata, sostenuta dai sistemi di raccolta spinta porta a porta, ormai un’abitudine e non più un’eccezione nel nostro territorio. In tal senso, gli accordi con i consorzi nazionali, a cominciare da quello con Comieco, sono fondamentali al fine di rendere non solo quantitativamente, ma anche qualitativamente ottimali gli obiettivi ambiziosi che ci stiamo prefiggendo di raggiungere”.