Otranto batte il Vieste e si tiene stretta l’Eccellenza: la dedica a un tifoso speciale
lunedì 16 aprile 2018

Con una giornata di anticipo la FC Otranto, vincendo a Vieste, conquista la matematica salvezza in Eccellenza.

Sarà ancora una volta Eccellenza per l’Otranto: per la terza volta di fila la squadra salentina riesce a mantenere la categoria e a raggiungere l’agognata salvezza. Con il successo di ieri, a Vieste, mister Gigi Bruno e la società diretta dal presidente Giovanni Mazzeo hanno ottenuto il proprio obiettivo con una giornata di anticipo sulla fine del campionato.

Prende continuità, dunque, un progetto tecnico che nel giro di pochi anni ha portato a due promozioni di fila e agli ottimi risultati conseguiti in Eccellenza, dove il più piccolo comune partecipante che, nei pronostici, doveva recitare il ruolo di “Cenerentola” ha saputo ancora una volta sovvertire le previsioni e mettersi alle spalle squadre con maggiore tradizione nella categoria.

“Merito di tutto ciò – si legge sul profilo della società - va sicuramente attribuito ad un gruppo di ragazzi eccezionali, pronti al sacrificio ed a lottare in ogni partita su ogni pallone fino all'ultimo secondo ma anche al nostro grande Mister Gigi Bruno ed al suo staff tecnico; un mister tosto e preparato che ha sempre saputo trasmettere ai ragazzi i giusti dettami tattici e tecnici oltre a saper sempre inculcare lo spirito di gruppo, di lavoro e di sacrificio”.

“Fondamentale ovviamente – si legge ancora - l'apporto sempre puntuale dello staff medico e dei vari collaboratori sempre presenti. Ovviamente alle spalle di tutto ciò si è mossa con attenzione, passione e professionalità una società sempre vicina e solida”.

Infine la società ha voluto dedicare la vittoria e la salvezza ad un tifoso storico e affezionato ai colori biancoazzurri, ovvero a Totò Giannoccolo, uno dei volti più noti della città, scomparso nella giornata di ieri, proprio in concomitanza con la sfida a Vieste.