Minaccia i genitori con pistola finta per ottenere denaro: la coppia lo denuncia
sabato 14 aprile 2018
I carabinieri sono riusciti a rinvenire la pistola giocattolo e a sequestrarla.

Aveva tolto il tappo rosso alla pistola giocattolo per rendere credibili le sue minacce. Un 26enne di Merine, frazione di Lizzanello, è stato denunciato giovedì scorso dai suoi stessi genitori per aver cercato di estorcere loro 500 euro brandendo un'arma poi rivelatasi non vera. Dopo alcune indagini, a seguito della segnalazione, i carabinieri sono intervenuti riuscendo a trovare l'arma e a sequestrarla. Il 26enne è stato deferito in stato di libertà.