Monteroni, l'opposizione accusa il sindaco: "Indecente campagna acquisti"
sabato 14 aprile 2018
Polemiche dall'Udc e da FdI rivolte al sindaco di Monteroni Angelina Storino, accusata di cercare appoggio tra i consiglieri di opposizione.

"Un'Indecente campagna acquisti": con queste parole il segretario cittadino di FdI a Monteroni Diego Mancarella ha bollato i presunti tentativi del sindaco Storino di cercare sostegno tra i banchi dell'opposizione.
"La maggioranza di centrosinistra ed, in particolare, Vincenzo Toma, a breve nuovo capogruppo di maggioranza, (almeno così si presenta) ed il sindaco, in maniera nascosta e sotterranea, cercano di sfilare consiglieri ai vari gruppi consiliari - si legge in una nota di FdI. E sarebbe questa l’amministrazione che parla di trasparenza? Un sindaco che col tramite di un suo assessore trattano di nascosto con il nostro consigliere Quarta non informando il loro stesso segretario Antonello Guacci e ignorando il direttivo di Fratelli d’Italia? Mimmo Quarta, nostro attuale Consigliere, ha rifiutato la 'poltrona' e ha scelto di rimanere in FdI continuando a rispettare il suo ruolo in consiglio comunale; Ha scelto di rimanere in un gruppo forte e coeso e soprattutto ha scelto la coerenza a dispetto di pseudo allargamenti. Vorrei ricordare al Sindaco che la sua elezione è frutto dell’accordo tra partiti che ha, volutamente, scelto di ignorare in questi tre anni non prendendo in considerazione, di conseguenza, il consenso determinante dei tantissimi elettori monteronesi".

"L’assessore regionale Salvatore Ruggeri e la segreteria cittadina dell'Udc - specifica il segretario cittadino Damiano Prete  - prendono nettamente le distanze da tali strategie frutto di giochi di potere che a noi non interessano. Sono trascorsi circa due anni da quando fummo messi alla porta senza alcun motivo e ancora nessuna spiegazione valida è stata data
Si ripresenta oggi perché sente vacillare la poltrona con una meschina richiesta di sotegno. Le abbiamo dato la possibilità e gli strumenti del cambiamento ma non lo ha fatto. Non ha saputo cogliere questa opportunità perché troppo occupata a dettar legge ,a pretendere rispetto senza darne. La sua è un’amministrazione fallimentare senza precedenti e l'unica cosa che dovrebbe fare lei e tutti i suoi assessori è riconoscerlo davanti alla cittadinanza".