Disturbi dell’apprendimento, nel Salento un Polo di eccellenza sulla metodologia Lucangeli
lunedì 9 aprile 2018

Gilda Brescia, responsabile dell’unità psicopedagogica, precisa: “Le priorità: ricerca scientifica e sviluppo delle risorse umane”.  

Disturbi specifici di apprendimento e difficoltà scolastiche, disturbi dello spettro autistico ma anche emozioni, ansie che si insinuano negli alunni e gravano sul rendimento scolastico interessando sfere della vita quotidiana: sono questi i campi d’indagine e ricerca con in cui si colloca la neonata Unità psicopedagogica del Polo apprendimento del centro medico Colsan di Lizzanello.

Il Colsan, diretto dal dottor Michele Colangelo, ha attivato di recente l'unità del Polo apprendimento, composta da psicologi, pedagogisti, logopedisti e altre figure di esperti, convenzionato dalla professoressa Daniela Lucangeli dell'Università di Padova, il cui coordinamento di Polo è affidato alla dottoressa Maria Lucia Santoro, allo scopo di far fronte alle sempre crescenti difficoltà delle abilità scolastiche e del comportamento con un'adeguata metodologia capace di ridimensionare o estirpare le difficoltà manifeste.

Secondo Gilda Brescia, responsabile dell'unità psicopedagogica, formatasi in pedagogia presso l'Università del Salento, il Polo apprendimento rappresenta una risorsa importante per il territorio.

“L'unità psicopedagogica ha due mission fondamentali – precisa Brescia -: la ricerca-intervento, atta a ridimensionare le difficoltà degli utenti, sostenendo anche le famiglie in percorsi di consapevolezza; e la promozione della ricerca scientifica mediante la disseminazione dei risultati. L'apparato scientifico è strutturato tenendo conto delle indicazioni della metodologia Lucangeli che vede nella prevenzione, nel potenziamento e nella riabilitazione i fondamenti dello sviluppo delle risorse individuali.

La nascita di un Polo Apprendimento nel Salento – continua la responsabile - rappresenta un'occasione anche per i tanti laureati in queste discipline presso l'Università del Salento. La stessa struttura sorta nell'Università di Padova trova qui da noi un'occasione di sviluppo con dettami all'avanguardia nell'ambito della ricerca scientifica, forte dell'esperienza della prof.ssa Lucangeli, luminare delle neuroscienze, ordinaria di psicologia dello sviluppo presso l'Università di Padova e direttore scientifico del Polo Apprendimento padovano”.

“Il nostro gruppo – conclude - è forte e coeso: l'approccio è di tipo integrato e la rete è già ben salda. Ora attendiamo di accogliere la professoressa Lucangeli nel Salento nei prossimi giorni”.