Buccarella verso il reintegro? M5S pensa ad una sanatoria per gli "espulsi"
lunedì 12 marzo 2018
Il Movimento Cinque Stelle starebbe pensando ad un reintegro degli otto parlamentari allontanati dopo il caso "rimborsopoli".

Il neosenatore Maurizio Buccarella potrebbe essere reintegrato nelle fila del Movimento Cinque Stelle. L'avvocato leccese era stato sospeso alla vigilia delle elezioni da Di Maio insieme ad altri sette candidati coinvolti nel caso “rimborsopoli”. Il candidato premier non aveva perdonato a Buccarella di aver “finto” di versare 137mila euro di stipendio da parlamentare al fondo per le imprese e gli aveva chiesto pubblicamente di firmare un documento di rinuncia all'elezione. Misura questa che Buccarella aveva accettato ma che rischia di non avere alcun valore. Per ora Buccarella siede tra le fila del gruppo misto al Senato e non ha manifestato alcuna intenzione a cambiare casacca. Ma è pure sempre un senatore “libero” e averlo dalla propria parte fa comodo al Movimento. Per questo motivo, per lui come per gli altri “sospesi”- scrive Il Mattino - si starebbe preparando una sanatoria.