Esplosione del negozio "Sogni", dopo la condanna scatta il sequestro di una villa
mercoledì 14 febbraio 2018
L'immobile si trova in via Rapolla ed è stato acsquistato dall'ex proprietario condannato a 5 anni di reclusione in primo grado. 

Dopo la condanna in primo grado del marzo scorso, scattano i sigilli dell'Antimafia per la lussuosa villa di Giampiero Schipa, 53enne di Lecce- Schipa che dovrà scontare una pena di 5 anni e 5 mesi di reclusione per il danneggiamento del negozio “Sogni” e per la morte di Michele De Matteis, deceduto durante l'attentato avvenuto nell'agosto del 2011.

Il provvedimento odierno è stato emesso dal Tribunale di Lecce, Seconda Sezione Penale, a seguito di proposta avanzata dal Procuratore della Repubblica di Lecce, ed è il risultato di indagini economico-patrimoniali svolte dalla D.I.A. leccese, scaturite da due segnalazioni di operazioni sospette. In particolare è emerso che Schipa e la moglie nel 2016 hanno acquistato una villa di 9 vani in via Rapolla a Lece, il cui valore è risultato sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Il sequestro segue a quello compiuto nel dicembre 2016, che ha interessato, tra l’altro, una tabaccheria e numerosi immobili ubicati a Lecce, ed in provincia, nella disponibilità dello stesso Schipa.