Rubavano energia “ingannando” il contatore: denunciati in quattro
martedì 13 febbraio 2018

L’attività del Commissariato di Nardò ha riguardato tre esercizi commerciali e un’abitazione privata.

Denunciate quattro persone per furto aggravato di energia elettrica. È la conclusione delle indagini del Commissariato di Nardò dopo aver riscontrato alcune anomalie sulla distribuzione ed il consumo di energia elettrica. I tecnici dell’Enel hanno permesso di scoprire la grave irregolarità di tre esercizi commerciali e un’abitazione privata.

Ancora più sorprendente il metodo con cui si rubava l’energia elettrica. In un caso era stato sistemato un magnete sul contatore, nascosto in un diffusore deodorante per ambienti, in un altro caso si era bypassato direttamente il contatore mediante un cavo che portava l’energia all’interno dell’esercizio pubblico. Ma il sistema tecnologicamente più evoluto è risultato quello realizzato dal proprietario di una abitazione privata che aveva bypassato il contatore con un lavoro eseguito a regola d’arte.