Detenzione di arma clandestina, più di un anno da scontare per un 55enne
martedì 13 febbraio 2018

I carabinieri di Cutrofiano hanno notificato all’uomo il provvedimento che lo obbligherà alla detenzione domiciliare per il reato commesso nel 2016.

Deve espiare una pena residua di un anno e 27 giorni perché ritenuto colpevole di detenzione di arma clandestina, reato commesso a Collepasso il 15 aprile del 2016: si tratta di Antonello Cagnazzo, 55enne di Cutrofiano, a cui i carabinieri hanno notificato ieri il dispositivo emesso dall’ufficio esecuzione penali del Tribunale di Lecce.

L’uomo sconterà la pena ai domiciliari.