Il Rivellino passa al Comune, diventerà un contenitore culturale
martedì 13 febbraio 2018
La Giunta ha dato mandato al dirigente di avviare l'iter per trasformarlo in un contenitore culturale.

Il Rivellino ritornerà a breve nella disponibilità del Comune di Gallipoli. Lo ha deciso la Giunta Comunale che ha dato mandato al dirigente di settore di avviare l'iter per la revoca della concessione demaniale marittima, L'antica fortificazione, risalente al '500, è adiacente ma staccata dal Castello Angioino, nel 2003 la Capitaneria di Porto di Gallipoli assegnò la concessione allo scopo di utilizzarlo come cinema all'aperto. 

Ora, rileva l'amministrazione gallipolina, questa destinazione risulta “riduttiva” rispetto alla valenza storico-artistica del bene. Da qui la decisione di acquisirlo al patrimonio immobiliare comunale per restaurarlo – si trova al momento in uno stato di degrado diffuso con le cortine esterne erose – e valorizzarlo attraverso percorsi didattici ed eventi culturali come mostre, convegni, spettacoli dal vivo e rassegne cinematografiche.
L'acquisizione del Rivellino si aggiunge a quella del Castello Agioino, conclusasi con il passaggio dal Demanio dello Stato al Comune nel 2016. In quel frangente il torrione fu escluso in quanto risultava ancora assegnato in concessione demaniale marittima, sebbene l'attività di cinema avesse chiuso i battenti nel 2005.