Lo affiancano e lo minacciano con una pistola, paura per il dipendente di una tabaccheria
mercoledì 10 gennaio 2018
La tentata rapina ieri sera a Miggiano: malviventi in fuga a mani vuote. 

Seguito sulla via di casa e minacciato con una pistola per farsi consegnare i soldi: un copione che si ripete e a farne le spese, questa volta, è stato il dipendente di una tabaccheria di Ugento.
Il giovane, nella tarda serata di ieri, è stato affiancato da due malviventi mentre era fermo ad una stazione di servizio alla periferia di Miggiano: i due, con i volti coperti e armati di pistola, hanno intimato alla vittima di consegnare loro i soldi dell'incasso, probabilmente pensando che si trattasse del titolare della tabaccheria e non si un dipendente.
Il giovane ha risposto che non ne aveva e i due si sono dileguati a mani vuote. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Compagnia di Tricase. Si tratta dell'ennesimo episodio dello stesso tipo, avvenuto nel sud salento: l'ultimo questa mattina a Presicce, l'altro una settimana fa ad Alessano. Un caso analogo anche ai danni di un benzinaio di Cavallino.