Incantevole Malika
giovedì 22 luglio 2010
L’artista milanese si esibirà live a Lecce il 30 luglio, in una delle tappe pugliesi del suo “Grovigli Tour 2010”
 
Della sua voce Paolo Conte ha detto che “è come il calycanthus: fiorisce d’inverno e il suo profumo porta lontano”. Lei è Malika Ayane, big emergente della musica italiana, tra i grandi artisti che in questa calda estate 2010 saranno nel Salento per un concerto live (attesissimo, ovviamente). Sedi di “incontro” con i tantissimi fan che la cantante scoperta da Caterina Caselli conta anche dalle nostre parti sarà l’anfiteatro romano di Lecce, dove Malika il 30 luglio canterà in una delle tappe pugliesi del suo “Grovigli Tour”.
Grovigli, ovviamente, indica il titolo del secondo album pubblicato dall’artista milanese, lavoro discografico uscito il 19 febbraio scorso ed ancora saldamente presente nelle classifiche di vendita (oltre che di gradimento del pubblico italiano). In Grovigli si ascoltano e si fanno ascoltare Ricomincio da qui, brano che porta la tripla firma di Malika, Pacifico (insieme autori del testo) e di Ferdinando Arnò (che invece ha scritto la musica), l’inedito Little Brown Bear (scritto da Paolo Conte), il delizioso Believe in Love (in duetto con Cesare Cremonini) ed il “soave” Satisfy my soul, pezzo che più semplicemente traccia le reali attitudini artistiche della Ayane, premio della critica (e vincitrice morale) all’ultimo Festival di Sanremo.
Ma in Grovigli non mancano le cover d’autore. Riviste e corrette secondo il suo personalissimo style sono le tracce Chiamami adesso (portata al successo da Paolo Conte) ed una “datata” La prima cosa bella di Nicola di Bari che chi diventa una delicata espressione del soul allo stato puro. Ed un brano così in modo perfetto re-interpretato non poteva che evadere dai lidi della pianeta della musica ed approdare sulle sponde del grande cinema, visto che Paolo Virzì l’ha personalmente scelto come parte della colonna sonora del suo film La prima cosa bella. Per Malika Ayane si è trattato di un ritorno al grande schermo considerato che lei stessa lo scorso anno è stata la protagonista musicale della colonna sonora del film Generazione 1000 euro di Massimo Venier. A corredo delle immagini con Paolo Villaggio, Valentina Lodovini, Alessandro Tiberi, Francesco Mandelli e Carolina Crescentini, c’erano infatti i brani Feeling better, Moon e Soul waver contenuti nel suo omonimo album d’esordio Malika Ayane, pubblicato nell’autunno del 2008 per la produzione di Ferdinando Arnò come progetto di punta della “Sugar”, la casa discografica della sua mentore e pigmalione Caterina Caselli.
Nel giro di poche stagioni Malika ha dimostrato tutto il suo talento, grazie anche a un repertorio in grado di colpire in profondità. Come le altri grandi interpreti del jazz e del pop più nobile, lei riesce a dosare magistralmente passione e distacco, colori e sfumature. E dalla partecipazione al festival di Sanremo del 2009 (con Come Foglie per lei scritta da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro) Malika ha tracciato il percorso “perfetto” per un’interprete giovane dalle grandi doti vocali ed artistiche. 
 
L’inizio del concerto del 30 luglio è fissato per le 21. Per maggiori informazioni è possibile contattare i numeri 080.5533307, 080.2205532 o il sito www.bassculture.it