Lecce, allo stadio tra i tifosi c'è Pellè: "Gara perfetta! Che emozione"
mercoledì 27 dicembre 2017

"Contro il Francavilla ha disputato una gara perfetta. I quattro gol sono stati tutti di ottima fattura, sia per l'esecuzione che per le azioni che li hanno determinati"

Ad assistere al 4-0 che il Lecce ha rifilato alla Virtus Francavilla lo scorso 23 dicembre c’era anche Graziano Pellè, attaccante dello Shandong Luneng (in massima divisione cinese). “Non assistevo ad un incontro del Lecce al Via del Mare – ricorda l’attaccante di Monteroni – da tantissimi anni. In Cina, invece, seguo sempre la compagine salentina in streaming. Anche se sono lontano non ho certo dimenticato le mie radici. Contro il Francavilla ha disputato una gara perfetta. I quattro gol sono stati tutti di ottima fattura, sia per l’esecuzione che per le azioni che li hanno determinati. I giallorossi hanno avuto sempre in pugno la sfida, hanno messo in mostra buoni fraseggi a uno o due tocchi, hanno accelerato quando era il momento, rallentando quando dovevano rifiatare. Non si sono fermati nemmeno quando il risultato era ampiamente al sicuro. Insomma, una prestazione di alto livello e un segnale importante alle dirette rivali”.

“C’è grande coesione – aggiunge Pellè, che in giallorosso collezionò complessivamente dodici presenze – in campo tutti si aiutano, si danno una mano. La squadra si muove armonicamente. C’è la giusta cattiveria, oltre a tanta qualità. Spero che possa essere la stagione giusta per abbandonare il purgatorio della Serie C. La piazza lo merita”.

Per il Lecce, seguito dal Catania attardato tre lunghezze, nel prossimo turno, in programma venerdì 29 dicembre alle ore 18.30, la trasferta di Trapani: “Il torneo è duro, equilibrato, non ci sono risultati scontati, ma questo i sostenitori giallorossi lo hanno imparato sulla propria pelle negli anni scorsi. Le due siciliane non molleranno sino in fondo. Pertanto, il Lecce deve insistere, continuando a vincere e magari esprimendosi ai livelli messi in mostra contro la Virtus Francavilla. I conti – conclude Pellè – si faranno solo tra marzo e aprile”.

Salentosport